No Gronda
25Mar/110

Conferenza stampa ricorso al TAR

Da Genova24.it

Gronda, ricorso al Tar: “La Regione non ha firmato l’accordo”

“Il ricorso impugna principalmente l’accordo di programma che non è stato sottoscritto dalla Regione, in relazione al fatto che da fine gennaio scorso sono stati attivati alcuni procedimenti di tipo esecutivo dal Comune in relazione a possibilità di espropri e quant’altro, in base a un accordo che non è legittimo o non c’è proprio”. Queste le parole dell’avvocato Granara, che ha presentato il ricorso al Tar del comitato No Gronda.

24Mar/110

Ricorso al TAR- venerdi’ conferenza stampa

Venerdì 25 marzo ore 10.30 conferenza stampa per la presentazione del ricorso al TAR contro la gronda nello studio dell'avvocato Granara a Genova in via Bartolomeo Bosco 31 (vicino Palazzo di Giustizia).

Gronda di Ponente - Abstract ricorso

Il presente ricorso svilupperà censure in ordine al Protocollo di intesa impugnato, sotto due distinti profili: il primo, in ordine al mancato perfezionamento dell’intesa oggetto del Protocollo di intesa impugnato ovvero alla sua invalidità o illegittimità (motivi da n. 1 a n. 5), il secondo, in ordine al progetto preliminare ed all’illegittimo procedimento di approvazione del medesimo (motivi da n. 6 a n. 10).

Sotto il primo profilo, il ricorso svilupperà l’invalidità, l’illegittimità (se non addirittura l’inesistenza) dell’intesa di cui al Protocollo impugnato, in primis, per essere stata stipulata senza l’assenso della Regione che non ha firmato il Protocollo e senza l’avvio del procedimento di superamento del dissenso regionale ex lege previsto (motivi nn. 1 e 2). Peraltro, il predetto dissenso regionale non potrà essere superato successivamente, sia per la natura non progressiva dell’intesa in oggetto, sia per l’incongruità del parere negativo già espresso, con una motivazione (relativa al Tunnel della Fontanabuona) sviata e inconferente (motivo n. 3).

Inoltre, l’intesa non è stata correttamente perfezionata, per l’illegittimo operato della Provincia di Genova che, da un lato, non ha specificato le proprie competenze in ordine ad un intervento localizzato esclusivamente nel Comune di Genova (motivo n. 4) e, dall’altro, ha contraddittoriamente imposto prescrizioni condizionanti il proprio assenso, poi scomparse dal Protocollo di intesa finale, in assenza di qualsivoglia idonea motivazione (motivo n. 5).

Sotto il secondo profilo, il ricorso svilupperà l’illegittimità del procedimento di elaborazione del progetto preliminare assentito con il Protocollo impugnato, in relazione al quale è stata violata la funzione strumentale del progetto preliminare al raggiungimento dell’intesa, nonché le prescrizioni contenutistiche stabilite dal Codice dei Contratti (motivi nn. 6 e 7), con particolare riguardo alla mancata previsione del piano degli espropri (motivo n. 8).

Inoltre, pur in assenza del predetto piano degli espropri, è stata illegittimamente attivata, in difetto del presupposto, una (peraltro carente) attività di Front Office, nei confronti degli (inesistenti) espropriandi, che non è stata neppure in grado di svolgere l’attività informativa per cui è stata istituita (motivo n. 9).

Aggiungasi la violazione del principio partecipativo, per non avere le Amministrazioni stipulanti tenuto conto delle numerose criticità rilevate dai cittadini nel corso del Dibattito Pubblico, instaurato dalle Amministrazioni stesse e per non avere tenuto conto degli interessi (ne considerato i rilievi comunque formulati ed anzi la ferma opposizione alla realizzazione dell’intervento) dei Contigui a quello genovese (motivo n. 10).

13Mar/110

Gronda ricorso al TAR con oltre 1.000 firme

da "Il Corriere Mercantile" del 13 Marzo 2011

9Mar/110

Cena dei nuovi Mille!

SABATO 12 MARZO 2011
ORE 20.00
nel
SALONE PARROCCHIALE di S. MARTINO di MURTA

CENA DEI NUOVI MILLE!

Celebriamo le oltre 1.000 (mille) firme raccolte per presentare il ricorso al TAR:
RAVIEU A-O TOCCO
STUFATO A SORPRESA
TIRAMISU’
Barbera d’Asti ed Acqua (a volontà)
PREZZO: € 18.oo
PER INFO SU PRENOTAZIONI: info@dibattitopubblico.com

21Feb/113

…e i 4 gatti sono diventati 1000!

La millesima firma

Sabato 19, con la raccolta di Bolzaneto abbiamo superato le 1000 firme per il ricorso al TAR, precisamente1012. Un risultato inaspettato.

Grazie a Rino, Angelo, Franco e Roberto, Paolo e Sabrina, Arianna e Ilaria, che si sono dati da fare, in questi giorni, per avvisare amici, conoscenti e gli altri cittadini .

Grazie a tutti gli altri, agli amici di Voltri e di Prà, che hanno contribuito insieme a noi.

Martedì sera, presso il "bar Gian" in via S.Quirico 65, dalle ore 20.30, ci sarà un'altra raccolta firme. (Scarica e distribuisci il volantino: raccolta firme Serro 22-02-11).
Chi ancora non ha partecipato e lo vuole fare, può unirsi a questa azione contro la realizzazione della gronda autostradale.
Saluti

Davide

19Feb/110

1012 firme per il ricorso al TAR NOGRONDA

Dopo gli appuntamenti nel Ponente e a Bolzaneto siamo arrivati a

Prossima raccolta: S.Quirico / Morigallo / Serro / Morego / S.Biagio
Martedì sera 22.02.2011 ore 20.30 presso "Bar Gian"
Via S. Quirico 65r (subito dopo la Chiesa del Serro salendo verso PonteX)

14Feb/110

737 firme raccolte

Sabato 19 Febbraio 2011
Ore 10.00 – 12.30
Piazza Rissotto – Bolzaneto
(Sede   Croce  Bianca)

contro la realizzazione della
“cosiddetta”  Gronda di Ponente

FIRMA
il Ricorso al Tar

Sostieni l’iniziativa ed unisciti ai
737 cittadini che hanno già firmato

Scarica stampa e diffondi il volantino
ricorso al TAR Bolzaneto 19 Febbraio 2011

14Feb/110

Raccolta firme ricorso TAR a Ponente

Qual'è la situazione della Gronda di Ponente?

Ad oggi non è stato ancora presentato il Progetto Preliminare, che dovrà essere successivamente discusso ed approvato dagli enti pubblici interessati per essere così trasformato in Progetto Definitivo. E a quel punto partiranno i lavori (... e li cominciano i dolori ...).

Il tracciato ricalcherà quello già più volte presentato e discusso nel corso del debat public e delle successive riunioni pubbliche (chi non lo conoscesse me lo faccia sapere e gliene mando copia), ma che non è stato ancora formalizzato in via ufficiale.

Nonostante ciò, i proprietari delle case che saranno abbattute sono già stati contattati dagli incaricati degli enti pubblici e della società autostrade per la definizione degli indennizzi degli espropri, adottando una procedura assolutamente censurabile e non conforme alle più elementari norme di correttezza.

Il Coordinamento dei Comitati del Ponente e della Valpolcevera, a seguito di quanto sopra e di molte altre imprecisioni e manchevolezze da parte dei nostri enti locali (non ultimo la mancata ratifica dell'accordo di programma), ha deciso di ricorrere al TAR contro le modalità sin qui seguite per la definizione della Gronda di Ponente.

Il relativo incarico è stato affidato all'avvocato Granara, che sarà disponibile il giorno 17 Febbraio per raccogliere le adesioni di quanti intendano sottoscrivere tale ricorso, dimostrando in maniera così tangibile la propria contrarietà a quest'opera devastante ed assolutamente evitabile.

La vostra firma servirà per dare ancora più forza all'azione dei Comitati (che ad oggi possono contare su più di 650 adesioni al ricorso) e non comporta alcun esborso economico, completamente a carico del Coordinamento.

Vi aspettiamo, quindi, GIOVEDI 17:

dalle ore 17,00 alle ore 19,30 presso il Salone Parrocchiale della Chiesa di Chiale in Piazza Don Angelo Bruzzone ,1  Voltri (da via alla Chiesa di Chiale)


dalle ore 21,00 alle ore 22,30 presso la sede del Coordinamento dei Comitati in via Sapello 75 rosso

E' necessario essere muniti di documento di identità valido e di codice fiscale

PASSATE PAROLA - Scarica, stampa e diffondi il volantino

A presto

Mario

11Feb/110

Siamo arrivati a 646 firme!

Sabato mattina e ieri sera si sono svolte due raccolta-firme a Sampierdarena e a Sestri.  Siamo già a 646 firme!
Ringraziamo tutti gli amici che si sono dati da fare per organizzare l'appuntamento e tutti quelli che, firmando,  hanno confermato la propria volontà di lottare contro quest'opera assurda.
Dell'assurdità della gronda, a Genova, se ne stanno accorgendo in tanti... e questo è un segno che il lavoro che si sta facendo, tutti e con tutti i limiti di ognuno, è un lavoro utile, e i risultati li "tocchiamo" ogni giorno, grazie alle conferme che vengono dalle persone che incontriamo.

Ancora una volta, grazie!
Davide

9Feb/110

Prossimi appuntamenti per raccolta firme ricorso al TAR

Contro la realizzazione della “cosiddetta” Gronda di Ponente

FIRMA IL RICORSO AL TAR

Sostieni l’iniziativa ed unisciti

ai 600 cittadini che hanno già firmato

Prossimi appuntamenti per la raccolta delle firme:

Giovedi 10/2 dalle ore 16.00 alle ore 19.00 Sestri P. - presso l'edicola Astrolabio - comitato di Scarpino - all'inizio di via Militare di Borzoli, 20 metri a destra

Sabato 12/2 dalle ore 10.30 alle ore 12.30 Murta - oratorio piazza della Chiesa di Murta

Sabato 19/2 dalle ore 10.00 alle ore 12.30 Bolzaneto - croce Bianca Bolzaneto