No Gronda
30Set/110

Tg3 Liguria conferenza stampa Movimento 5 Stelle Genova



29Set/110

Comunali 2012, Paolo Putti candidato per il Movimento 5 Stelle: “Il programma con i cittadini”




Dal sito Genova24.it

29Set/111

COMUNALI 2012, I GRILLINI LANCIANO LA SFIDA


Dal sito di Primocanale

25Set/110

Grillini e NO GRONDA avanti tutta

VERSO IL 2012 - Movimento e comitati della Valpolcevera
confermano l'alleanza in vista delle prossime comunali

Prende forma la lista per Tursi, manca ancora il nome dell'aspirante sindaco

Ventuno candidati sono già in pista, con tanto di nomi pubblicati nel sito del blog di Beppe Grillo, laddove si parla delle liste del movimento a 5 Stelle.  Ventuno persone"no vip" pronte a partecipare alla sfida per farsi eleggere in consiglio comunale.

«Noi andiamo avanti e cerchiamo di arrivare fino in fondo» dichiara Daniele Cecere, uno degli esponenti del Meet up storico Amici di Beppe Grillo, e anche uno dei candidati nella lista a 5 stelle, dove ci sono anche alcuni esponenti dei comitati No Gronda della Valpolcevera, come Paolo Putti, Mauro Muscarà e Paola Vallin. «Stiamo completando la lista dei candidati e penso che presto indicheremo anche il portavoce che sara il nostro candidato sindaco» aggiunge Putti.

A comporre la lista saranno rappresentanti del Meet up storico e dei comitati No Gronda della Valpolcevera (quelli del Ponente, invece, sono più vicini a Sel, il partito del consigliere comunale Arcadio Nacini e del consigliere provinciale Gian Piero Pastorino). «Con il programma siamo a buon punto - prosegue Putti - e abbiamo intenzione di organizzare degli incontri pubblici in ogni municipio per confrontarci con i cittadini». Nel programma ci saranno, ovviamente, innanzitutto i temi cari ad entrambe le "anime" della lista, a cominciare dalla difesa del territorio e dei beni comuni che si traduce innanzitutto nel no alle grandi opere come terzo valico, gronda e gassificatore.

La ricerca del candidato sindaco prosegue, invece, con due prospettive un po' diverse: i grillini, infatti, sono dell'idea che il candidato sindaco debba essere solo un poratvoce della lista e che, quindi, non abbia importanza se sia più o meno noto, mentre i No Gronda vorrebbero riuscire a trovare un candidato autorevole, capace di un certo "appeal" elettorale anche grazie al suo nome e alla sua storia.  Ma intanto, visto che la ricerca non ha ancora portato frutti, fra i nomi dei possibili candidati sindaco-portavoce, circola anche quello dello stesso Putti.

Se, diversamente da quanto era accaduto alle regionali dello scorso anno, la lista a 5 Stelle l'anno prossimo sara in pista per Comune e municipio, potrebbe raccogliere consensi significativi, alimentati certamente dai venti dell'antipolitica fatta dai partiti, da sempre alimentati da Beppe Grillo. E non secondario sara anche il ruolo che lo stesso Grillo deciderà di avere nella campagna elettorale, se cioè decidera di spendersi in prima persona nella sua città per sponsorizzare la lista. A fare le spese, in termini elettorali, dovrebbe essere comunque soprattutto il centrosinistra, anche perché molti dei promotori della lista (a cominciare dai No Gronda) sono stati fino ad oggi o almeno fino a poco tempo fa, elettori di questo schieramento.

A.C. da il "Corriere Mercantile" del 25.09.2011