No Gronda
8Mar/140

Pranzo dei 5 anni per il futuro di Genova

DOMENICA 16 MARZO 2014 ORE 12:30

In VALPOLCEVERA 
nel SALONE PARROCCHIALE
di S. MARTINO di MURTA - Genova

Il Coordinamento Comitati N0-Gronda,

ricordando i CINQUE ANNI di costante impegno per tutelare
il Territorio della Valpolcevera e del Ponente Genovese,
invita i cittadini e le Associazioni Genovesi
che difendono l’ambiente
a condividere un momento d’orgoglio,
di unità d’intenti e
di amicizia:

FRITTELLE di BACCALA’
FRITTELLE di CIPOLLOTTI
RAVIOLI MAGRI al sugo di Stocche (o al burro e salvia)
“STOCCHE ACCOMODOU”
LATTE DOLCE - CHIACCHIERE
BIGNE’ di SAN GIUSEPPE

Bevande e Limoncino

PREZZO: € 22,oo

Prenotazioni (entro VENERDI’ 14 – Ore 21,00)

3931792714 (Giorgio) – 3403459318 (Grazia)

18Feb/140

Consultazioni PD Ligure – Quello che le persone vogliono

Vogliamo complimentarci per il risultato raggiunto dal Partito democratico ligure in merito alle consultazioni (primarie) per l'elezione del nuovo segretario regionale.
Non solo sono stati capaci di allontanare centinaia di migliaia di elettori, nel corso di questi anni, ma addirittura hanno fatto scappare pure i propri iscritti!
Il problema, cari candidati segretari e cari dirigenti del Pd, forse non ve lo siete ancora posto.
Ed è questa la cosa più grave.

14Feb/140

Le incoerenze del PD

E' stupefacente! Si rimane a dir poco allibiti a leggere le dichiarazioni dei candidati alla segreteria regionale del Pd.

Andiamo per passi.

Qualche giorno fa sul Secolo XIX vengono intervistati i futuri candidati del Pd ligure alla guida della Regione, su quelli che sono considerati i temi caldi della politica locale. I tre sono Giovanni Lunardon, Stefano Gaggero e Alessio Cavarra.
Premesso che, come insegna il Renzi nazionale, scopiazzare nuove regole da altri non guasta mai (soprattutto se poi non si applicano), tutti e tre si fanno promotori della limitazione del numero dei mandati e dei tagli ai costi della politica.

30Gen/140

Tagli ferrovie, penalizzate Val Polcevera e Valle Scrivia

Comunicato Stampa - a cura del WWF LIGURIA

Tagli al servizio ferroviario: ancora una volta penalizzate Val Polcevera e Valle Scrivia!

Come purtroppo ci si poteva aspettare, alla fine la Regione Liguria, dopo aver tentato di tagliare su altre linee incontrando la giusta protesta di comitati di pendolari, cittadini e sindaci, non ha trovato di meglio che pensare di tagliare il servizio ferroviario sulla linea Genova- Busalla/Isola.

E' incredibile che una linea che fornisce un servizio fondamentale all'area urbana genovese della Val Polcevera, ai tanticomuni limitrofi della provincia e a tutta la zona della Valle Scrivia che gravita sul capoluogo ligure, venga trattata da Regione, Provincia e Comune come una tratta di secondaria importanza.

28Gen/140

Comunicato stampa Coordinamento Comitati No Gronda

Da anni, ormai, non passa giorno senza che il nostro fragile territorio non produca chiari avvertimenti sul gravissimo stato di dissesto idrogeologico in cui versa.

Il dato di fatto è che episodi come frane, esondazioni, crolli, deragliamenti riempiono quotidianamente le pagine dei giornali e talvolta anche con vittime a carico.

Resta dunque difficile accettare di dover vedere sempre più spesso i nostri amministratori recarsi, la mattina del giorno dopo, sul luogo dell'ennesimo disastro - di solito pronunciando, a scelta, uno dei soliti ritornelli: “è colpa del disboscamento, servono più fondi statali, c'è scarsità di risorse, è colpa della cementificazione selvaggia del passato", etc - per poi dover leggere le dichiarazioni rilasciate dagli stessi il pomeriggio: un inno alle grandi opere, alla necessità di nuovi tunnel, di nuove infrastrutture, di nuove colate di cemento e asfalto in grado di condurre l'economia ligure verso un fantasmagorico “progresso”.

18Gen/140

La Gronda la Val Polcevera e le certezze del Cardinale

Pubblicato su Repubblica del 10.01.2014

"CARA Repubblica, leggiamo quotidianamente accorati appelli alla costruzione della Gronda provenienti da una pluralità di soggetti e rilanciati da tutte le principali testate genovesi, dai giornali on line e dalle tv locali. Il concetto che con forza si vuole far passare presso l’opinione pubblica è che il non costruire quest’opera utilissima pregiudicherebbe lo sviluppo ed il futuro della città. Fronteggiamo l'artiglieria pesante della disinformazione con le nostre armi convenzionali: dati, tecnica ed un po' di buon senso.Abbiamo visto e sentito di tutto, persino l'assessore alle Infrastrutture Raffaella Paita dare per acquisita e sbandierare ai quattro venti la firma sulla Via del ministro dei Beni Culturali Bray con quindici giorni di anticipo: «Adesso viene il bello», ha detto.

3Gen/140

Improvvisati esperti

Nonostante siano passati diversi anni dal dibattito pubblico “farsa” organizzato dall'ex Sindaco Marta Vincenzi per cercare di giustificare la proposta del progetto “gronda” autostradale e riportarlo in voga, quasi quotidianamente veniamo a conoscenza dai quotidiani e da alcune televisioni locali di improvvisati esperti che si schierano apertamente a favore della nuova autostrada, nonostante le continue frane (ultima quella di San Cipriano, Pontedecimo, ma pensiamo a Comago, a Borgoratti, a Circonvalazione a Monte...).

Siccome questi stessi media ben si guardano di verificare le informazioni e le credenziali fornite da questi presunti esperti, né si degnano di ascoltare anche le ragioni di chi è contrario alla realizzazione della gronda, vogliamo ribadire alcuni concetti.

21Dic/130

Camera di Commercio e i suoi (veri) problemi da risolvere

Leggiamo ancora, in articoli apparsi su vari organi di informazione (o presunta tale), commenti da parte di alcuni personaggi in merito all'utilità della costruzione della cosiddetta “Gronda” autostradale di Genova.

Dobbiamo denotare come ci sia una evidente “spinta” a realizzare quest'opera, da parte dei soliti “poteri forti” genovesi, tra cui la Camera di Commercio, di cui l'autore Walter Bertini ne è solo uno dei rappresentanti e che, già in passato, ha promosso diverse campagne pubblicitarie a favore di quest'opera autostradale.

Trascurando il fatto che una Camera di Commercio si dovrebbe forse occupare più di sostenere il commercio e le attività del territorio, incentivando le innovazioni come la green-economy, il Made in Italy e il turismo, interessandosi del perché migliaia di croceristi in transito per Genova siano caricati su autopulman e portati all'Outlet di Serravalle invece che in giro per Genova, vogliamo solamente chiarire alcuni punti.

6Dic/130

Serata informativa sul terzo valico

MERCOLEDÌ 11 DICEMBRE ORE 20.30
AL TEATRO ALBATROS di Rivarolo (Genova)

si terrà una serata informativa sul terzo valico organizzata
da Comitato Rivarolo e
Comitato Villa Sanguinetti

Vista l'importanza dell'argomento speriamo in un ampia partecipazione
e Vi chiediamo se potete inoltrare l'invito ai Vostri contatti.

icona TERZO VALICO

É invitato tra gli altri, l'ing. Roberto Campi che ci parlerà anche delle
interferenze dei lavori del terzo valico rispetto a quelli previsti della gronda

2Dic/130

GRONDA: tutto quello che avreste voluto sapere…

 GRONDA DI PONENTE
tutto quello che avreste voluto sapere, ma che nessuno ha osato dirvi

Mercoledì 4 dicembre 2013
ore 21.00

Circolo ARCI Barabini di Trasta
Salita Da dei Trenta cancello - Genova
NO GRONDA 4 DICEMBRE 2013